emorroidi sessualitaPer chi soffre di crisi emorroidarie, la sessualità è spesso un argomento difficile e imbarazzante, per non dire un tabù.

Sesso ed emorroidi, in effetti, non vanno certo a braccetto. Si possono riscontrare difficoltà sul piano fisico ma anche su quello psicologico (è risaputo che le crisi emorroidarie possono avere un forte impatto a livello psicologico). È per fortuna possibile sdrammatizzare la situazione seguendo questi semplici consigli.

Emorroidi e sessualità: evitate le pratiche anali

Ovviamente, il primo consiglio consiste nell’evitare in maniera assoluta ogni pratica sessuale di tipo anale.

I rapporti anali sono, infatti, sconsigliati se siete soggetti a crisi emorroidarie. Una sollecitazione forte e ripetuta della zona anale ha per effetto di rendere più fragili le vene situate nell’area anale e del retto.

Ora, si sa che una crisi emorroidaria si presenta a causa di un’infiammazione di queste vene. Ragione per la quale le pratiche sessuali di tipo anale sono una delle principali cause di comparsa delle crisi emorroidarie.

Le pratiche sessuali di tipo anale sono una delle principali cause di comparsa di crisi emorroidarie

Trovate una posizione che non preveda il rischio di contrazioni anali

Pur astenendosi dalle pratiche anali durante il sesso, a volte è comunque difficile avere dei rapporti soddisfacenti. Difatti, ci sono molte posizioni che vanno lo stesso a sollecitare la zona anale.

È dunque indicabile trovare posizioni che prevedano il minor numero possibile di contrazioni di quell’area. Pertanto, il dialogo col proprio partner si rileva essere molto importante.

Va evitato, ad esempio, ogni sfregamento della zona anale con i tessuti (le lenzuola, nello specifico) durante il rapporto. Fra le posizioni possibili, ricordiamo la pecorina; oppure la posizione dove ci si mette accovacciati sopra al/alla partner (nessuno sfregamento della zona anale); o, ancora, qualsiasi posizione che vi sembri comoda nelle vostre condizioni.

Rispettate le norme igieniche

A maggior ragione se soffrite di crisi emorroidarie, dovete rispettare tutte le norme d’igiene più elementari.

Dopo il rapporto sessuale, fatevi una doccia per risciacquare e pulire a dovere la zona anale. Oppure usate delle salviettine per neonati in modo da non irritare l’area.

Dialogate col vostro partner

emorroidi sessualita kamasutraI rapporti sessuali in chi è vittima di crisi emorroidarie sono spesso un argomento spinoso, per non dire tabù. L’argomento può divenire fonte d’ansia, di angoscia e di domande; alla lunga può finire col farvi mettere in dubbio pressoché tutto quel che è legato alla sfera dell’intimità e non.

Va pertanto ricercato un dialogo sincero col vostro partner. Lo scopo è quello di indurvi a parlare insieme della situazione, senza vergogna, per “negoziare” un rapporto sessuale che sia dolce. Spiegate al vostro partner se e dove provate dolore, esponetegli i vostri limiti e le cose che vi va di fare o meno.

Se questi discorsi vengono abbordati con successo, anziché rivelarsi una prova difficile, può finire per essere un elemento di forte coesione all’interno della coppia.

Un esempio concreto? Se volete scoprire quali posizioni sono per voi comode e piacevoli nonostante le crisi emorroidarie, provate a sfogliare insieme il Kamasutra: diventerà un gioco d’intimità.

Approfittate della situazione per aumentare la fiducia e l’intensità dei vostri rapporti. Non lo rimpiangerete!

Trattamento antiemorroidi

banniere sidebar emorroidi addio

Benvenuti

francesca-paoli-emorroidi-addio

Benvenuti! Mi chiamo Francesca Paoli, ho 51 anni e sono la creatrice del sito.

Se ti trovi su questa pagina, è sicuramente perché soffri di crisi emorroidarie. Sfortunatamente, ne sono stata affetta anch’io per molti anni. Ho riposto molte speranze nel personale medico (ho consultato diversi specialisti) ma le soluzioni che mi son state proposte non hanno mai davvero funzionato.

Con molta pazienza e tenacia, son riuscita a superare questa prova. A oggi, ho in maniera definitiva la parola “fine” a quei dolori e a quegli anni tristi. Mi sento davvero rinata e, ormai, il mio intento è di aiutare il più possibile le persone a liberarsi delle crisi emorroidarie. Io ci sono riuscita! Credimi, ci riuscirai pure tu!

Supporto

supporto emorroidi addio1

supporto emorroidi-addio3

SICCR

supporto emorroidi-addio2