emorroidi in gravidanzaA differenza di quanto si pensa, non è insolito né raro che compaiano emorroidi in una donna incinta.

Conviene dunque capire i rischi legati alla gravidanza in un contesto di prevenzione antiemorroidario.

Gravidanza: cos’è che rende una donna fragile e più soggetta allo sviluppo di emorroidi?

La gravidanza è un momento di attesa ricco di gioia; tuttavia, può spesso rivelarsi più difficoltosa di quanto ci s’immagini.

In aggiunta ai problemi tipici della gravidanza (nausee, gambe e caviglie doloranti, ecc…), le emorroidi sono un rischio che non va sottovalutato. Secondo uno studio condotto nel 1992 dai Dottori Garrigues e Rouillon, circa il 48% delle donne soffre di emorroidi durante la gravidanza; l’intensità delle crisi varia ovviamente da donna a donna.

Il 48% delle donne soffre di emorroidi durante la gravidanza

Infatti, il corpo di una futura mamma subisce sostanziali cambiamenti durante la gravidanza. Questi cambiamenti son maggiormente riscontrabili a partire dal sesto mese di gravidanza. Il volume dell’utero aumenta notevolmente: ne consegue un aumento della pressione, specialmente ad ano e retto e alle zone ad essi adiacenti.

Anche la circolazione del sangue viene colpita durante gli ultimi mesi di gravidanza, divenendo mano a mano più difficoltosa. Sapendo che una crisi emorroidaria consiste nell’infiammazione delle vene al livello dell’ano e del retto, non c’è dunque da stupirsi se le donne incinte ne sono soggette.

È importante sottolineare che la salute del futuro neonato non è in alcun modo affetta dall’eventuale comparsa di crisi emorroidarie. Non c’è dunque ragione alcuna di preoccuparsi.

Donne incinta: come prevenire il rischio di una crisi emorroidaria?

prevenire il rischio - emorroidi in gravidanzaCome per tutte le persone colpite da emorroidi, conviene, in un primo momento, prestare molta attenzione agli alimenti che costituiscono la nostra dieta. A tal fine, non esitare a leggere la guida alle buone abitudini alimentari per combattere contro le emorroidi.

Si giunge, ovviamente, alla conclusione già nota e menzionata: si consiglia alle donne incinta di consumare alimenti ricchi di fibre e di bere molta acqua. Queste due cose, infatti, faciliteranno il passaggio delle feci nell’intestino e ridurranno il rischio di stitichezza, alla base di molti attacchi di emorroidi.

Donne incinta: non bisogna vergognarsi di una crisi emorroidaria

Benché spesso dolorose e fastidiose, non bisogna vergognarsi qualora capitasse di essere colpite da emorroidi durante la gravidanza. È infatti importante ricordare che le emorroidi non sono una malattia.

non bisogna vergognarsi emorroidi in gravidanza
È un’eventualità piuttosto comune nella donna incinta; è sufficiente adottare delle corrette abitudini per prevenirne l’insorgere. Non abbiate dunque timore di parlarne col vostro medico curante, che potrà prescrivi delle creme antinfiammatorie. Nella maggior parte dei casi, ciò sarà sufficiente per alleviare il dolore. Superata la gravidanza, le crisi emorroidarie saranno solo un brutto ricordo.

Trattamento antiemorroidi

banniere sidebar emorroidi addio

Benvenuti

francesca-paoli-emorroidi-addio

Benvenuti! Mi chiamo Francesca Paoli, ho 51 anni e sono la creatrice del sito.

Se ti trovi su questa pagina, è sicuramente perché soffri di crisi emorroidarie. Sfortunatamente, ne sono stata affetta anch’io per molti anni. Ho riposto molte speranze nel personale medico (ho consultato diversi specialisti) ma le soluzioni che mi son state proposte non hanno mai davvero funzionato.

Con molta pazienza e tenacia, son riuscita a superare questa prova. A oggi, ho in maniera definitiva la parola “fine” a quei dolori e a quegli anni tristi. Mi sento davvero rinata e, ormai, il mio intento è di aiutare il più possibile le persone a liberarsi delle crisi emorroidarie. Io ci sono riuscita! Credimi, ci riuscirai pure tu!

Supporto

supporto emorroidi addio1

supporto emorroidi-addio3

SICCR

supporto emorroidi-addio2